Riso rosso con pomodorini e tempeh

  • 1 tazza di riso rosso integrale
  • 150g di tempeh (al naturale o alla piastra)
  • pomodori datterini
  • 2 ciuffi di basilico
  • una manciata di pinoli
  • olive taggiasche (facoltative)
  • olio

Se si usa il tempeh al naturale:

  • 1-2 cucchiai di tamari o shoyu
  • 1 cucchiaio di malto d’orzo
  • aromi secchi tritati (origano, timo…)

Lessare il riso rosso secondo le indicazioni del produttore (io ho usato quello di altromercato: ho messo in acqua bollente in pentola a pressione il riso lavato, ho fatto bollire 10 minuti dal fischio e ho lasciato ancora qualche minuto nella pentola chiusa, salando solo alla fine). Se possibile usare poca acqua in modo da non dover scolare (io ho usato 2 parti di acqua e 1 di riso). Far raffreddare il riso.

Se avete tempo di preparare voi il tempeh tagliatelo a cubetti, e mettetelo in un contenitore di vetro con tappo ermetico non troppo grande con 1-2 cucchiai di tamari (o shoyu), 1 cucchiaio di malto d’orzo, gli aromi, e acqua quanto basta a coprire i cubetti (marinatura copiata da quella del mitico tofutto cotto di Ravanello). Lasciare marinare in frigo da 1 a 12 ore. Saltare in padella con un po’ di marinatura per una decina di minuti, e lasciare raffreddare.

L’alternativa salvatempo è usare il ”tempeh alla piasta” già pronto.

Quando gli ingredienti si sono raffreddati unirli a pinoli, pomodori datterini tagliati a pezzetti e un trito di basilico fresco e olio, ed eventualmente qualche oliva taggiasca tritata. Servire il riso, magari sagomandolo con un coppapasta.

Lascia un commento