Parmiveg (il “parmigiano” vegano)

Photo courtesy of elanaspantry.com
  • Mandorle pelate
  • Sale (omettere se è per i più piccoli)

Nella sua forma più semplice e veloce il parmaveg (o parmiveg, o insomma il formaggio grattuggiato vegano) è preparato tritando finemente un po’ di mandorle, con o senza il sale.

Esistono molte altre versioni (che spesso prevedono l’aggiunta di lievito alimentare in scaglie o di altri semi tritati).

Ecco un’interpretazione più elaborata, della Regina del Sapone:

  • 3 cucchiai semi di girasole
  • 3 cucchiai semi di lino
  • 2 cucchiai semi di sesamo
  • 3 cucchiai mandorle dolci
  • 3 cucchiai lievito in scaglie
  • 1 cucchiaino semi di senape gialla
  • 1/2 cucchiaino sale marino integrale

Mettere i semi di sesamo, di girasole e di senape gialla in un padellino antiaderente. Accendere e farli tostare dolcemente girandoli spesso, senza bruciarli. Devono solo tostare un po’ per sprigionare tutto l’aroma che hanno, ma non devono cuocere.

Aspettare che si raffreddino poi macinarli in un macinacaffè insieme a tutti gli altri ingredienti.

Man mano che si macina il preparato versarlo in una terrina provvisoria. Girarlo bene con un cucchiaio per una buona distribuzione di tutti gli ingredienti.

Riporlo in un barattolo e conservare in frigorifero.

Uso:
Sulla pasta in sostituzione del parmigiano, ma anche come condimento per verdure e tofu.
Come insaporitore di panature aggiungerne un cucchiaio o più al pane grattugiato.

Lascia un commento