Gnocchi alla romana

La ricetta completa (con l’opzione burro o besciamella di soia) è su Ravanello Curioso. 🙂

Per 4 persone

Per il semolino:

  • 200 g di semolino
  • 1 litro di latte di soia
  • 50 g di farina di mandorle (mandorle tritate fini)
  • qualche cucchiaio di lievito alimentare (facoltativo)
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • sale integrale
Portare a bollore tutti gli ingredienti, tranne il semolino. Quando il latte bolle, versare il semolino a pioggia, mescolando con una frusta. Cuocere per qualche minuto e spegnere quando si addensa.

Stendere tutto il semolino in una teglia (lo spessore ottimale è di 2 cm circa), livellare e fare raffreddare.

Accendere il forno a 180° e preparare il mix per la crosticina mischiando:

  • 50 g di mandorle bianche tritate grossolanamente
  • 50 g di pan grattato
  • qualche cucchiaio di lievito alimentare bio (facoltativo)
  • qualche cucchiaio di semi di girasole e di lino (o altri a piacere)
  • 1 cucchiaio di mix di spezie (origano, rosmarino, salvia)
  • sale integrale

Rivestire una teglia di carta da forno; con un tagliabiscotti della forma preferita sagomare il semolino e disporlo nella teglia, aggiungendo un cucchiaio di mix della gratinatura su ogni gnocco.

Innaffiate con un po’ di olio EVO ed infornate per 30 minuti. Spegnete il forno e passate la teglia, per qualche fuggevole attimo, sotto il grill.

Gustate gli gnocchi caldi ed accompagnateli con un buon contorno di verdure di stagione appena saltate.

Lascia un commento