Vitamina D: quali sono le fonti?

Sole
Foto di Paolo C.

“La fonte principale della D3 per noi umani è endogena, ed è rappresentata dall’attivazione a livello della cute del suo precursore 7-deidrocolesterolo da parte delle radiazioni UV che porta alla formazione della provitamina.

La dieta è infatti in grado di fornirne solamente il 10% del fabbisogno totale, a meno che non includa cibi fortificati.

Alcuni studi sulla popolazione generale supporterebbero infatti l’inadeguatezza della sola fonte alimentare, in assenza di sintesi endogena. Alla latitudine italiana, l’organismo è mediamente in grado di produrre sufficienti quantità di vitamina D durante un’esposizione al sole di 20-30 minuti per 2-3 volte alla settimana.”

Vegpyramid Junior, p. 67 e 68.

Lascia un commento